Diagnostica senologica

Il tumore al seno è la neoplasia più diffusa tra le donne, con oltre cinquantamila diagnosi nell’ultimo anno, colpendo 1 donna su 9 nell’arco della vita.

La diagnosi precoce ha permesso di ridurne la mortalità, con una sopravvivenza dell’85%, grazie ai programmi di screening mammografici, che permettono di individuare la malattia in fase precoce.

La mammografia 

La mammografia è una radiografia eseguita mentre il seno è compresso tra due lastre, al fine di individuare la presenza di formazioni potenzialmente tumorali.

La mammografia oggi rappresenta il gold standard nella diagnostica del tumore al seno per le donne dai 40 anni, presentando però a volte dei limiti nel riconoscimento di eventuali piccole lesioni, soprattutto nei seni più densi, più frequenti nelle donne giovani, con una mancata diagnosi di tumore di circa 10-20%.

Ecografia mammaria

 

L’ecografia mammaria è utilizzata per valutare la mammella nella sua struttura adiposa e fibrosa (consente quindi di individuare strutture come la mastopatia fibrocistica o i fibroadenomi).

E’ un esame indolore che sfrutta l’azione degli ultrasuoni e non delle radiazioni ionizzanti (raggi X), per tale motivo rappresenta l’esame di primo livello nelle donne fino ai 40 anni.

E’ un esame che non ha particolari controindicazioni. Nelle donne con meno di 40-45 anni di età, a causa della densità della ghiandola mammaria, questa indagine può risultare poco leggibile rispetto all’ecografia.

Prima dell’esame non occorre nessuna particolare preparazione. Alcuni studi suggeriscono che l’indagine potrebbe essere più efficace se effettuata nella prima fase del ciclo mestruale.

Per la mammografia non è necessario l’aiuto di un’altra persona e si può guidare al termine dell’esame e non occorre attendere.

Il tempo di esecuzione di una mammografia è di 5-10 minuti.

Prenota una visita

Vuoi fissare un appuntamento? Compila il form e sarai ricontattato/a per confermare la prenotazione.

Nome e Cognome*
MM slash GG slash AAAA
Consenso*